Telecomunicazioni > ERMES: Embedded Resonant and ModulablE Self-Tuning Laser Cavity for Next Generation

Abstract del Progetto

Per la prossima generazione di rete d’accesso (NGAN) le reti passive a divisione di lunghezza d’onda (WDM PON) appaiono una soluzione promettente e adeguata in grado di offrire banda quasi illimitata in modo analogo ai collegamenti punto punto, pur consentendo i vantaggi della condivisione delle fibre.
E’ ampiamente riconosciuto che perchè questa soluzione si affermi sono necessari trasmettitori (ONU) incolori, in modo che ogni utente abbia la stesso trasmettitore. Fino ad oggi ciò è stato fatto con costosi trasmettitori sintonizzabili in lunghezza d’onda o utilizzando sorgenti esterne. ERMES propone un approccio nuovo al trasmettitore. L'idea innovativa è quella di utilizzare una parte significativa della rete per implementare una cavità laser modulabile che si auto-sintonizzi.
Questa idea si basa sulla creazione di un laser cavità molto lunga, che possa essere direttamente modulata in intensità. L'obiettivo viene raggiunto mediante un chip dedicato multifunzione attivo (MFAC), che agisce come mezzo di guadagno della cavità che è costituita dall’elemento filtrante AWG e da un riflettore al nodo remoto (RN), e la fibra di distribuzione che collega ONU e RN. Il chip attivo è quindi modulato direttamente consentendo una trasmissione fino a 10 Gb/s per utente. Lo sviluppo di un component idoneo MFAC per questa applicazione è determinante per portare l’approccio proposto da ERMES dallo stadio di proof-of-principle stadio allo sfruttamento industriale.
Questa soluzione appare una potenziale ed efficace alternativa alle strategie esistenti in termini di riduzione dei costi in quanto è incolore ed elimina la necessità di sorgenti esterne. È anche interessante in termini di prestazioni ottenibili, in quanto non è compromessa da back scattering di Rayleigh, consentendo distanze di trasmissione più lunghe.
Il successo di questo progetto ERMES contribuirà a mantenere e rinforzare la leadership industriale europea nell’ambito della rete di accesso, il cui sviluppo in termini di capillarità e banda ha importanti ricadute sociali ed economiche. In questo senso il progetto indirizza l'obiettivo di ICT-2011.3.5b del programma europeo FP7.

Responsabile del progetto

Sito del progetto

Risultati del progetto ed eventuali pubblicazioni scientifiche/brevetti

Pubblicazioni:
  • L. Marazzi, P. Parolari, R. Brenot, G. de Valicourt, and M. Martinelli, "Network-embedded self-tuning cavity for WDM-PON transmitter", Opt. Express 20, 3781-3786 (2012)

  • Q. Deniel, F. Saliou, L. Anet Neto, N. Genay, B. Charbonnier, D. Erasme, P. Chanclou "Up to 10 Gbit/s transmission in WDM-PON architecture using External Cavity Laser based on Self-Tuning ONU", JTh2A.55, Proceedings of the Optical Fiber Conference (OFC) 2012