Informatica > SMECY Smart multicore embedded systems

Abstract del Progetto

SMECY prevede che le tecnologie multi-core proposte ultimamente evolveranno rapidamente verso ambienti per computazione parallela di massa che, grazie alle sempre migliori prestazioni e alle caratteristiche energetiche e di costo, predomineranno nell'industria dei sistemi dedicati in pochi anni. Questo fenomeno influenzerà e modellerà l'intero panorama del commercio dei sistemi elettronici; per esempio, i produttori di semiconduttori dovranno essere in grado di offrire avanzate piattaforme multi-core per i diversi settori applicativi e i fornitori di IP dovranno riadattare le soluzioni esistenti e svilupparne di nuove compatibili sia con queste piattaforme multi-core in continua evoluzione sia con le esigenze legate ai processi di sviluppo dei sistemi, delle architetture, e del software/hardware. La missione di SMECY è sviluppare nuove tecnologie di programmazione capaci di sfruttare le architetture con tanti processori, anche nell'ordine delle centinaia. L'obiettivo di questo progetto ARTEMIS è di lanciare un'ambiziosa iniziativa europea capace di competere con le altre già esistenti in Asia (per esempio, i gruppi finanziati dai programmi JST/REST) e negli USA (per esempio, PARLAB a Berkley, Parallel@Illinois o Pervasive Laboratory a Stanford), in modo tale da portare l'Europa ad un ruolo di leader. La visione del consorzio SMECY è legata alla necessità di un approccio olistico per l'integrazione delle tecnologie per i SoC multi-core e il software dedicato. Quindi, la missione del progetto è di sviluppare metodi di programmazione e progetto, soluzioni architetturali multi-core e i relativi strumenti di supporto che permettano di sviluppare le architetture composte da tanti processori, anche nell'ordine delle centinaia. Le tecnologie multi-core sono strategiche per l'industria in tutte le aree dei sistemi dedicati. Una delle più grandi sfide con le tecnologie multi-core è la definizione di efficienti strumenti per la progettazione e lo sviluppo per architetture multi-core per le varie applicazioni dei sistemi dedicati, che sono spesso limitati in termini di risorse, appartenenti al focus di ARTEMIS: l'elettronica di consumo, le comunicazioni wireless e i sistemi di trasporto. Gli obiettivi di SMECY sono di sviluppare nuove soluzioni architetturali programmabili basate su tecnologie multi-core ed i relativi strumenti di supporto in modo tale da poter padroneggiare l'intera progettazione dei futuri sistemi dedicati intelligenti multi-core. Tutto questo è fortemente influenzato dai requisiti e dai vincoli delle diverse aree applicative così come delle piattaforme hardware. Per essere efficaci, tutte le varie fasi di progetto dovranno prendere in considerazione sia i requisiti dell'applicazione che i vincoli della piattaforma hardware adottata. Le piattaforme hardware e gli strumenti di progettazione sviluppati durante il progetto saranno valutati con un determinato insieme rappresentativo di applicazioni fornite dai partner industriali di SMECY, come per esempio i sistemi radar, sistemi di elaborazione audio/video e i sistemi di comunicazione wireless a basso consumo energetico. I principali prodotti del progetto SMECY saranno un insieme di metodi di programmazione e progetto, di soluzioni architetturali programmabili multi-core e di relativi strumenti di supporto che permetteranno di ottenere un'integrazione "olistica" dei vari aspetti di progetto dei sistemi SoC multi-core e del software dedicato in modo tale da poter padroneggiare la progettazione dei futuri sistemi dedicati intelligenti in diverse aree applicative, quali l'elettronica di consumo, le comunicazioni wireless e i trasporti.

Responsabile del progetto

Sito del progetto

Risultati del progetto ed eventuali pubblicazioni scientifiche/brevetti

Sebbene ci si aspetti che gli approcci siano applicabili in molti contesti applicativi, le metodologie e i flussi di progetto studiati nello specifico all'interno progetto SMECY si focalizzeranno sui seguenti domini applicativi:
  • elettronica di consumo,
  • wireless,
  • multimedia,
  • comunicazioni,
  • trasporti.

I risultati di questo progetto permetteranno di gestire applicazioni più complesse in un tempo minore e costi ridotti. Ci si aspetta una diminuzione di dei costi di un ordine di grandezza e di due ordini per quanto riguarda la complessità, consentendo di fare un grande passo verso la padronanza delle prossime generazioni di calcolo, terascale e petascale.