Al DEI si studiano nuovi modelli per l'epidemia di colera ad Haiti

Ricercatori del gruppo di Ecologia del DEI, in collaborazione con ricercatori dell'EPFL (Lausanne, CH) e delle Università di Princeton (Princeton, USA) e di Harvard (Cambridge, USA), hanno sviluppato nuovi modelli per l'epidemia di colera che ha colpito Haiti a partire dall'autunno del 2010. I risultati sono stati pubblicati sui Proceedings of the National Academy of Sciences of the USA. I modelli tengono conto delle reti idrologica e di mobilità come pure della perdita di immunità (che si può verificare durante epidemie prolungate) e della distribuzione temporale delle precipitazioni piovose. Queste ultime possono essere un'importante causa di reinsorgenza della malattia. Basandosi sull'analisi dei dati passati, i ricercatori hanno costruito previsioni sull’ andamento della malattia fino alla fine del 2013 e hanno discusso possibili strategie di intervento.

A. Rinaldo, E.Bertuzzo, L. Mari, L. Righetto, M. Blokesch, M. Gatto, R. Casagrandi, M. Murray, S. Vesenbeckh, and I.Rodriguez-Iturbe, 2012. Reassessment of the 2010-2011 Haiti cholera outbreak and rainfall-driven multi-season projections, Proceedings of the National Academy of Sciencese USA, April 13, 2012.
http://dx.doi.org/10.1073/pnas.1203333109